Sabato, 19 Gennaio 2019
stampa
Dimensione testo
SINDACATI

Nessun “favoritismo” per i dirigenti

cgil cisl e uil, comissario croce, luigi croce, sindacati, Cosenza, Messina, Archivio

In una città in cui la vertenza è diventata la normalità e la possibilità del dissesto sembra essere dietro l’angolo, i segretari delle funzioni pubbliche di Cgil, Cisl e Uil, Crocè, Emanuele e Calapai, dicono no agli sprechi ma soprattutto alle diversità di trattamento. Nel mirino dei rappresentanti sindacali, la determina più discussa delle ultime settimane, quelle riguardante l’approvazione del Fondo della Dirigenza. «Mentre il commissario Croce – denunciano i segretari – chiede alla città lacrime e sangue, vengono mantenute le posizioni di rendita  ai soliti noti». I sindacati ci girano poco intorno e chiedono al vertice di palazzo Zanca l’immediata revoca del provvedimento, anche perché esso, è oggetto di contrattazione decentrata e potrebbe quindi prefigurarsi una violazione delle relazioni sindacali.  

«La procedura seguita dall’Amministrazione comunale  è alquanto anomala  - osservano Clara Crocè, Calogero Emanuele e Giuseppe Calapai -  La determina dirigenziale, con la quale è stato approvato  il fondo 2011,  integrandolo con ulteriori risorse,  è stata  numerata  e protocollata  da più di tre mesi, ma stranamente è stata  resa pubblica solo il 31 ottobre 2012. Percepiamo la spiacevole sensazione che  al Comune di Messina, rimane tutto immutato. Per un verso, si mantengono le posizioni di rendita per i pochi “eletti”» .
 
I sindacati dicono no ai “tagli” sulla pelle dei  soliti noti  dipendenti comunali e precari. «Probabilmente il commissario – concludono i sindacati - non è stato messo a conoscenza che i dipendenti comunali “hanno già dato”  e che il salario è stato già decurtato dal 2010 , ai comunali sono stati sottratti un milione e 200 mila euro. Adesso tocca ad altri, a tutti coloro che in questi anni hanno mantenuto stipendi e compensi al di sopra delle retribuzioni nazionali».

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X