Mercoledì, 26 Settembre 2018
COSENZA

L’amante della mamma
a letto con la figlia

elvis prendi, Cosenza, Calabria, Archivio

Una storia turpe di violenza sessuale su una ragazzina di tredici anni. Un rapporto riluttante, osceno, sepolto da una vergognosa ragnatela di complicità in mezzo alla palude di colpevoli silenzi. La mamma avrebbe saputo e taciuto e, forse, sarebbe stata anche complice consapevole di quello squallido triangolo amoroso vissuto tra le pareti di quella casa. Un’abitazione silana, che sorge in un centro alle porte della città, sarebbe stata trasformata in un turpe set dove si girava quotidianamente l’orrore. Un desolante quadro di miseria umana che ha distrutto la vita della bambina. Dentro quella sua esistenza appena annusata resteranno impresse le stimmate del dolore lasciate dal demonio albanese, Elvis Prendi, 27 anni, che il pm Salvatore Di Maio, ora, intende processare. Il magistrato inquirente ha chiesto il giudizio immediato nei confronti del boscaiolo accusato d’aver rubato l’infanzia alla figlia della sua compagna italiana, una donna sposata, sedotta da quell’uomo più giovane di lei e, poi, abbandonata.

I particolari nell'articolo di Giovanni Pastore a pagina 31 del nostro giornale (Cronaca Cosenza)

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X