Sabato, 23 Marzo 2019
stampa
Dimensione testo
CASOLE BRUZIO

Cattedrale nel deserto
protesta dei sindaci

protesta sindaci, rsa casole, Cosenza, Calabria, Archivio
foto gazzetta del sud

Una cattedrale nel deserto la struttura sanitaria completata e mai entrata in funzione a Casole Bruzio. Doveva essere una rsa,  nei fatti è divantata un rifugio per animali  e clochard. All'interno divelti gli impianti elettrici, rotti i vetri e ormai da sostituire i sanitari mai utilizzati. Un monumento allo spreco di denaro pubblico. Questa mattina i sindaci della presila cosentina hanno effettuato un sopralluogo nella struttura insieme al consigliere regionale Carlo Guccione e deciso di chiedere un incontro urgente al direttore generale dell'azienda sanitaria provinciale di Cosenza, Gianfranco Scarpelli. "A Casole Bruzio- hanno sottolineato i primi cittadini- il poliambulatorio è ospitato in alcuni locali di proprietà del comune". "Rendere fruibile  la struttura dell'Asp significherebbe dare maggiore qualità- hanno concluso- ai cittadini della zona." Il consigliere regionale Guccione ha denunciato che nella sola provincia di Cosenza  ci sono sedifici sanitari non utilizzari pari a "14 milioni di euro"

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook