Lunedì, 24 Settembre 2018
PRIMO MAGGIO

Lavoro e diritti
Cgil in piazza

cgil, cosenza, primo maggio, Cosenza, Calabria, Archivio
foto gazzetta del sud

Due ore di musica impegnata hanno chiuso il primo maggio della Cgil a Cosenza. Eugenio Bennato e i suoi messaggi, il suo percorso spiegato ai giovani e meno giovani che da sempre ruota attorno ai diritti di cittadinanza. La festa del lavoro che ieri si è aperta con una manifestazione di piazza in cui il segretario generale della Cgil Giovanni Donato ha denunciato come la Calabria arretra sul fronte del lavoro e sul fronte dei servizi annunciando che a fine mese insieme a Cisl e Uil sarà organizzata una protesta unitaria sulla sanità. A ricordare anche lo storico anniversario per la Camera del lavoro il segretario genearle delal Cgil Calabria Michele Gravano che ha sottolineato le battaglie per la libertà, la democrazia e il lavoro nel secolo di vita del sindacato. “ La storia – ha concluso insegna che da soli non ce la si fa, che soltanto insieme si costruisce. Protagonisti della giornata, soprattutto i precari, le storie diverse di chi ha perso il lavoro, di chi vive con un sussidio, di chi nonostante la formazione non riesce a trovare occupazione. Le voci che cercano rappresentanza nel sindacato e che rivendicano la dignità del lavoro che rende liberi. Un primo maggio diverso con meno fesat e più bisogni

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X