Domenica, 23 Settembre 2018
COSENZA

Ucciso per furto noci
imputato assolto

ferdinando gencarelli, Cosenza, Calabria, Archivio
giustizia

E' stato assolto, "per non avere commesso il fatto", dall'accusa di omicidio Ferdinando Gencarelli, di 53 anni, di Acri, imputato per l'omicidio di Natale Sposato, ucciso il 26 settembre 2008. Lo ha stabilito la Corte d'assise di Cosenza. L'accusa aveva chiesto una condanna a 24 anni di reclusione. Secondo la tesi della Procura della Repubblica, Gencarelli, impiegato all'ufficio tecnico del comune di Acri, aveva ucciso Sposato, conosciuto ad Acri col soprannome di "Lupin" per via della sua propensione a commettere piccoli furti, di avere rubato delle noci in una sua proprietà e di averle cedute per 15 euro ad un venditore ambulante. Sposato fu ucciso davanti alla sua abitazione, ad Acri, con due colpi di fucile sparati da breve distanza. Oggi, i giudici della Corte d'assise di Cosenza hanno invece assolto l'imputato ordinando la sua liberazione. Gencarelli, infatti, si trovava ai domiciliari dopo essere stato sottoposto a fermo il 16 novembre 2010, a due anni dal delitto. (ANSA)

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X