Domenica, 23 Settembre 2018
COSENZA

Incriminato per
la morte di un
disabile psichico

disabile psichico, Cosenza, Calabria, Archivio

Un trentacinquenne, Francesco Robertino Bianco, di Roseto Capo Spulico, affetto da disturbi psichici, è finito a giudizio per la morte di un paziente ricoverato a “Villa Verde”(nella foto), Costantino Straticò, 55 anni, originario di Lungro. L’uomo venne aggredito con calci e pugni e ridotto in stato vegetativo il 29 dicembre del 2011. Rimasto in stato di morte cerebrale è spirato l’altra notte a Crotone dov’era stato trasferito poche settimane dopo il fatto. Bianco, nel frattempo rinviato a giudizio per lesioni gravissime, comparirà a giudizio il 26 settembre. In quell’occasione l’imputazione potrebbe cambiare in omicidio preterintenzionale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X