Martedì, 19 Marzo 2019
stampa
Dimensione testo
COSENZA

Incriminato per
la morte di un
disabile psichico

disabile psichico, Cosenza, Calabria, Archivio

Un trentacinquenne, Francesco Robertino Bianco, di Roseto Capo Spulico, affetto da disturbi psichici, è finito a giudizio per la morte di un paziente ricoverato a “Villa Verde”(nella foto), Costantino Straticò, 55 anni, originario di Lungro. L’uomo venne aggredito con calci e pugni e ridotto in stato vegetativo il 29 dicembre del 2011. Rimasto in stato di morte cerebrale è spirato l’altra notte a Crotone dov’era stato trasferito poche settimane dopo il fatto. Bianco, nel frattempo rinviato a giudizio per lesioni gravissime, comparirà a giudizio il 26 settembre. In quell’occasione l’imputazione potrebbe cambiare in omicidio preterintenzionale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X