Lunedì, 24 Settembre 2018
SANITÀ

Consulenze Asp Cosenza
avvisi chiusura indagini

asp cosenza, guardia finanza, manager, Cosenza, Calabria, Archivio
Sede Azienda Sanitaria Cosenza

Gli uomini della guardia finanza nel palazzo della sanità in via Alimena . Notificati dieci avvisi di chiusura indagini  emessi dalla Procura della Repubblica di Cosenza diretta dal dott. Dario Granieri. I provvedimenti nei confronti dei direttori generali pro tempore e alcuni dirigenti dell'azienda sanitaria provinciale bruzia. Nella nuova bufera che investe la sanità cosentina coinvolti anche alcuni professionisti. I destinatari delle notifiche  adesso avranno venti giorni di tempo per produrre memorie difensive. Le verifiche delle fiamme gialle  avrebbero accertato l'indebito conferimento da parte dell'Asp di incarichi legali ad avvocati esterni senza il rispetto di alcuna procedura e senza la preventiva autorizzazione regionale, per come invece, previsto dalla normativa. Insomma le consulenze, sarebbero state assegnate solo su base fiduciaria. Dalle carte dell'indagine, emergono ulteriori particolari come il caso di un dipendente il cui rapporto di lavoro è stato trasformato, indebitamente- sostengono gli inquirenti- da tempo parziale a tempo pieno. C'è di più, allo stesso e, pare privilegiato lavoratore, sarebbe stato consentito, senza averne i titoli, l'esercizio del patrocinio legale per i contenziosi dell'azienda sanitaria. Dalla conclusione del primo filone investigativo condotto nel settore di contrasto delle frodi del sistema sanitario nazionale, verrebbe fuori un quadro inquietante: gli incarichi affidati senza rispettare i criteri previsti dalla legge e curriculum definiti artificiosi presentati per ottenere gli stessi. Un sistema perverso portato alla luce in mesi di costante lavoro dalla polizia economico finanziaria.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X