Venerdì, 21 Settembre 2018
ASP COSENZA

Polemiche su concorso
per DG 'infondate'

Non si tratta di un "concorso" per l'immissione in servizio di nuovo personale, stante i vincolo posti dal piano di rientro, quanto piuttosto di una selezione interna riservata al personale già in servizio ai fini della progressione di carriera. Cosi inizia la nota di precisazione del DG dell’ASP di Cosenza, Gianfranco Scarpelli, in riferimento alle notizie stampa e alle polemiche sollevate dai precari dell’azienda sanitaria provinciale sulla “riapertura” di un concorso. II nuovo inquadramento per il passaggio alla categoria immediatamente superiore – si legge nella nota - non determina l'occupazione di un nuovo posto, bensì la trasformazione dello stesso posto già occupato dal dipendente nella categoria di appartenenza. Il passaggio di categoria avverrà ai soli fini giuridici senza alcun aumento di stipendio. Si tratta del giusto riconoscimento in favore del personale amministrativo e tecnico con la carriera bloccata da anni, con un contratto fermo dal 2010 e senza alcuna prospettiva di miglioramento per via dei paletti imposti dal Piano di Rientro e dalle norme previste dalla Legge Finanziaria che hanno bloccato anche la contrattazione decentrata.  Pertanto, conclude la nota,  le questioni sollevate sono prive di fondamento e non producono alcun effetto sulle condizioni dei precari che l'ASP di Cosenza continua a mantenere in servizio assumendosi la responsabilità delle proroghe dei relativi contratti, in quanto ritiene questi lavoratori necessari a garantire i LEA.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X