Giovedì, 20 Settembre 2018
COSENZA

Violenta lite tra vicini,
sfiorata la tragedia

Tutto è iniziato intorno alle 17, quando i due vicini ai ferri corti – un 34enne e un 76enne – si sono incontrati sulle scale del condominio in cui vivono. Secondo una prima ricostruzione, tra il giovane e l’anziano sarebbe immediatamente cominciata una discussione, l’ennesima. Ma i toni, questa volta, si sarebbero spinti ben oltre la consueta sfuriata. Al punto da spazientire oltremodo il 34enne, che avrebbe così messo le mani addosso al pensionato facendolo cadere per terra. La moglie del 76enne, richiamata dalle urla del congiunto, sarebbe accorsa in suo aiuto inveendo contro il vicino. Il più giovane dei litiganti, tuttavia, sicuro che l’uomo appena colpito si fosse rialzato dolorante ma apparentemente senza gravi problemi, s’è allontanato dalla palazzina per raggiungere in tutta fretta il comando dei carabinieri. Una decisione di carattere preventivo: il 34enne pensava infatti che il pensionato lo avrebbe sicuramente denunciato, per questo motivo ha scelto di anticiparlo correndo a raccontare la sua versione dei fatti. Intanto, nella palazzina di via Popilia, s’è materializzato lo spettro di un orribile dramma: il 76enne avrebbe cominciato ad avvertire un crescente malessere, forse dovuto proprio alla rovinosa caduta. L’uomo è stato così accompagnato in pronto soccorso, dove i medici si sono accorti che le sue condizioni di salute erano tutt’altro che buone. Temendo un’emorragia cerebrale, i dottori dell’Annunziata hanno optato per il ricovero in prognosi riservata nell’attesa di visionare gli esami di laboratorio subito svolti sul paziente.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X