Domenica, 22 Settembre 2019
stampa
Dimensione testo
COSENZA

Padre Fedele
lettera al Papa

lettera, padre fedele, papa, Cosenza, Calabria, Archivio

"Sono un sacerdote ex cappuccino, medico missionario". Comimcia così la breve lettera che Padre Fedele  Bisceglia, ex frate  condannato per violenza sessuale ai danni di una suora, ha indirizzato a Papa Francesco. Domani  i suoi collaboratori  la consegneranno al Santo Padre, a Cassano Ionio. " Sono stato calunniato", scrive Padre Fedele, parlando  delal suora. " Ha diabolicamente mentito  accusandomi di stupri, mai pensati- aggiunge l'ex frate- da otto  anni  non svolgo  il ministero sacerdotale, sospeso a divinis senza un processo canonico". " Il vescovo mi ha scaricato", ha detto anche padre Fedele , nel corso di una  breve conferenza stampa  che si è svolta  oggi pomeriggio in piazza XI settembre, a Cosenza. " Siamo al capolinea, e adesso la suora   è stata giudicata inattendibile, nel corso di un altro processo, io voglio la verità - ha detto Padre Fedele- e non mi stancherò mai  di chiederla, soprattutto al mio vescovo, che prego di intervenire. Io gli scrivo in continuazione. Nella missiva, l'ex frate, rivolgendosi a Papa Francesco scrive: " sono pronto al bacio del piede" e " benedicimi e lenisci le mie piaghe sanguinanti"

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook