Domenica, 19 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio In Lituania e Turchia stage giovani disabili
COSENZA

In Lituania e Turchia
stage giovani disabili

csv, disabili, progetto, Cosenza, Archivio
foto gazzetta del sud

Sono pronti a partire i 10 giovani cosentini selezionati nell’ambito del progetto per la mobilità europea “Get your way” di cui il CSV – Centro Servizi per il Volontariato della provincia di Cosenza è partner. Il progetto è promosso da Volontarimini, Associazione per lo Sviluppo del Volontariato della provincia di Rimini e mette a disposizione di 125 giovani dell’Emilia Romagna, delle Marche e della provincia di Cosenza, la possibilità di svolgere, gratuitamente, un’esperienza di studio e tirocinio formativo di due settimane nei Paesi dell’Unione Europea (Inghilterra, Lituania, Spagna, Turchia e Grecia). Il progetto è realizzato all'interno del Lifelong Learning Programme e gode del sostegno della Commissione europea. I 10 cosentini selezionati tramite bando (con disabilità, con disagio psichico o con difficoltà di inclusione sociale e tendenza alla marginalizzazione lavorativa) avranno l’opportunità di vivere una straordinaria esperienza di lavoro e di formazione in un paese europeo. I primi sette ragazzi partiranno il 17 agosto per la Lituania. Elvira, Alessia, Guido, Federica e Mattia (con sindrome di down) saranno accompagnati da due giovani educatrici. In modo particolare, fino al 31 agosto, frequenteranno il Centro diurno giovanile di Panevezys che promuove attività per giovani con più di 18 anni affetti da disabilità per favorirne l’autonomia e l’integrazione. Il secondo gruppo (Antonio, Laura Antonietta, Simone, Saverio e Feliciano accompagnati da altre due educatrici) partirà nel mese di ottobre, presumibilmente per la Turchia. È la prima volta che il Centro Servizi per il Volontariato della provincia di Cosenza è partner di un progetto europeo con altri CSV – ha affermato Maria Annunziata Longo, Presidente di Volontà Solidale - CSV Cosenza – “si tratta di un’opportunità importante per quelle persone spesso escluse dai circuiti tradizionali legati alla libera circolazione in Europa. Siamo veramente contenti di offrire loro questa occasione”. Entusiasti tutti i ragazzi che, per la prima volta nella loro vita, avranno la possibilità di vivere un’esperienza irripetibile, ma anche di “trovare la loro strada”. La borsa di tirocinio prevede la copertura dei costi dei corsi di formazione prima del viaggio, del biglietto di andata e ritorno, del soggiorno (vitto e alloggio), delle attività ricreative e professionalizzanti che si svolgeranno nel Paese di accoglienza e dell’assicurazione. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook