Sabato, 25 Maggio 2019
stampa
Dimensione testo
IGNOTI GLI AUTORI

Corigliano Rossano, intimidazioni al candidato sindaco Stasi: squarciate le gomme di due auto

auto danneggiata, candidato sindaco, corigliano-rossano, elezioni amministrative, intimidazioni, squarciate gomme, Domenico Bevacqua, Flavio Stasi, Cosenza, Calabria, Archivio
Flavio Stasi

Persone non identificate hanno squarciato, a scopo intimidatorio, due pneumatici dell’auto in uso al candidato sindaco di Corigliano Rossano, Flavio Stasi, in corsa per le elezioni amministrative
del 26 maggio.

L’auto danneggiata è intestata al padre di Stasi, ma è in uso allo stesso candidato sindaco impegnato nella campagna elettorale per le prime elezioni nel popoloso comune del Cosentino nato dalla fusione dei due centri originari.

Circa due settimane fa, Stasi aveva trovato forate due gomme dell’auto intestata a lui, ma non aveva dato importanza all’episodio. «Vorrei - ha detto il candidato sindaco - che l’attenzione si focalizzasse sui contenuti della campagna elettorale e non su questi gesti. Questo atto non intorbidisce la campagna elettorale». Stasi ha reso noto che, nelle prossime ore, presenterà denuncia alla Polizia di Stato.

«È con estrema costernazione - afferma in una nota il consigliere regionale Domenico Bevacqua - che apprendo del grave atto intimidatorio subito dall’amico Flavio Stasi. Le gomme squarciate dell’autovettura sua e di quella del padre, rappresentano un segno di barbarie che va respinto con fermezza, uno sfregio rispetto a quel limpido impegno democratico che Flavio porta avanti da tempo in un territorio difficile e desideroso di riscatto e di normalità».

«La minaccia sottesa all’azione vigliacca - prosegue Bevacqua - deve destare il doveroso allarme e sono certo che le forze dell’ordine non tarderanno a individuare gli autori: ma è l'intera comunità che deve collaborare concretamente affinché le istituzioni possano assolvere il loro compito. La stragrande maggioranza dei cittadini della nuova città unica reca nella propria vita quotidiana quella sana e sacrosanta voglia di legalità che non può in alcun modo essere oscurata dal vile
operato di pochi criminali».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook