Lunedì, 17 Dicembre 2018
stampa
Dimensione testo
SCUOLA

Longobucco, liceo scientifico verso la chiusura definitiva: è polemica

di
SCHIUSO LICEO LONGOBUCCO, Emanuele De Simone, Cosenza, Calabria, Cronaca

Forte delusione nella comunità longobucchese per la chiusura della classe prima del liceo scientifico, che inevitabilmente a seguire porterà alla chiusura totale del liceo.

La notizia è arrivata a ciel sereno con un decreto dell’ufficio scolastico regionale, quando istituzioni e personale scolastico davano per scontato che il problema numerico degli alunni, per quest’anno, anche se inferiore al numero prescritto, era stato superato e la scuola avrebbe continuato il suo percorso.

La delusione è stata ancor più cocente allorché alunni e insegnanti stavano pensando ad organizzare il cinquantenario dell’apertura del liceo nella cittadina silana, avvenuta nell’anno scolastico 1969/70. La notizia legata al problema della demografia, che sta causando lo spopolamento del paese silano, molte sono state le considerazioni  contornate da qualche polemica politica. Ma i più si sono affrettati a fare un resoconto su quanti alunni questa scuola ha foggiato in mezzo secolo di attività.

Conti alla mano attraverso i numeri, la scuola ha dato l’opportunità a circa mille longobucchesi di conseguire la licenza liceale per poi accedere all’università conseguendo la laurea ed esercitando poi la professione  di: medico, ingegnere, farmacista, avvocato, dottore commercialista, architetto, docente, ecc.ecc. alcuni dei quali affermatesi nel loro campo, sia a livello nazionale che internazionale.

Nell’ambito della politica, a commentare l’evento, con una nota postata sul suo sito internet è stato il capogruppo dell’opposizione in consiglio comunale, Emanuele De Simone, che dopo un excursus sul perché della chiusura e sul valore sociale della scuola conclude scrivendo “… Ma ancor di più mi addolora il silenzio con cui è stato accolto questo ennesimo –fallimento- della nostra comunità…. Qualcuno è contento? Qualcuno festeggia? Qualcuno pensa ai personali interessi, mettendosi sotto i piedi il futuro dell’intera comunità? Mah! Sarà! Qualcuno, avvocato o non, prima o poi, se ne avrà a scrupolo!” Ed ancora La politica scolastica di un ente è fatta di programmazione e lungimiranza, non certo di continui e avventati dimensionamenti scolastici. Di Ponzio Pilato ne è bastato uno, nella storia.”

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X