Lunedì, 17 Dicembre 2018
stampa
Dimensione testo
L'INIZIATIVA

Cibo e salute, se ne parlerà in un convegno a Dipignano

cibo e salute, Cosenza, Calabria, Cronaca
Emilia Pietramala, assessore alle politiche sociali di Dipignano

L’assessore alle Politiche Sociali di Dipignano, Emilia Pietramala, in collaborazione con il Lions Club “Cosenza Castello Svevo”, la sezione cosentina dell’Associazione Nazionale Cavalieri al Merito della Repubblica e la Fondazione Museo del Rame e degli Antichi Mestieri di Dipignano, ha organizzato una conferenza-convegno sul tema “Il cibo: nemico o alleato dell’uomo contemporaneo?”.

L’evento info-formativo si terrà alle 10.30 di sabato alla sala conferenze del Museo delle Arti e degli Antichi Mestieri sito a Tessano, frazione di Dipignano.I lavori del convegno saranno aperti, oltre che dall’introduzione dell’assessore Emilia Pietramala, dal presidente del Lions Club Cosenza Castello Svevo, Francesco Fragale, dal presidente della sezione cosentina dell’Associazione Nazionale Cavalieri al Merito della Repubblica, Angelo Cosentino e dall’ex Direttore Generale dell’ASP di Cosenza, Franco Petramala.

Seguiranno gli interventi, moderati dall’esperto in comunicazione sociale Valerio Caparelli, che, oltre a declinare i temi inclusi nel seminario, coordinerà il dibattito finale che scaturirà da una serie di interventi successivi alle relazioni, assegnate a eccellenti specialisti del settore medico, quali: Saverio Daniele, allergologo dell’Asp di Cosenza, che parlerà di “Allergie e intolleranza alimentare: luci e ombre”; Assunta Tarsitano, responsabile del Centro Cefalee dell’U.O. Irccs Inrca di Cosenza, cui è stato assegnato il compito di illustrare il parallelismo tra “Alimetazione e cefalea”; Anna Pietramala, Biologa Nutrizionista, che tratterà della “Terapia alimentare nelle infiammazioni croniche”. Sarà il sindaco di Dipignano, Giuseppe Nicoletti, a concludere i lavori del convegno.

“Come Assessorato alle Politiche Sociali vogliamo avviare un progetto di sensibilizzazione diffusa - ha dichiarato in una nota Emilia Pietramala - partendo necessariamente dalla più giovane età, con l’insostituibile collaborazione delle scuole del nostro territorio e con il coinvolgimento di operatori specializzati in varie discipline, consapevoli di avere tutte le opportunità e capacità di realizzare un importante lavoro di formazione culturale e di indirizzo verso l’attuazione di giuste condotte alimentari, per il conseguimento di uno stile di vita sano per tutti i nostri concittadini. Un lavoro di sinergia e rete - prosegue l’assessore al ramo - da promuovere verso tutte le fasce d’età, grazie anche al consistente contributo e alla ricca presenza di associazioni e animatori territoriali, che si renderanno certamente protagonisti con questa Amministrazione comunale di una visione e di un progetto che consideriamo di alto valore sociale e civile”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X