Venerdì, 19 Ottobre 2018
ARTIFICIERI

Firmo, fatto brillare ordigno della Seconda guerra mondiale

di

Un fragoroso boato e una colonna di fumo levatasi a valle dell’abitato di Firmo hanno segnato la fine di un residuato bellico. L’ordigno, ritrovato martedì, scorso è stato fatto brillare. Gli esperti militari del reparto speciale degli artificieri della caserma “Ettore Manes” di Castrovillari hanno fatto evacuare l’ampia porzione di contrada Chiuse e proceduto alla deflagrazione del colpo da mortaio risalente alla Seconda guerra mondiale.

La bomba era stata rinvenuta da un agricoltore all’interno di un terreno privato mentre arava l’appezzamento con il trattore. L’area a seguito dell’ordinanza vergata dal sindaco di Firmo, Gennarino Russo, provvedimento assunto a tutela dell’incolumità pubblica con il quale il primo cittadino arbëresh aveva disposto l’interdizione a persone e cose per un raggio di 500 metri dal punto di rilevamento dell'ordigno, per due giorni e due notti è stata presidiata dalla Polizia municipale, dai carabinieri della stazione di Lungro e dai volontari della Protezione Civile “Pollino H24”.

Poco meno di tre anni fa, sempre a Firmo, in contrada Foresta, è stata rinvenuta una bomba di mortaio tedesca. Nei terreni delle contrade Cammarata di Castrovillari, Ciparsa di Saracena così come nelle colline arbëreshe, del resto, sono frequenti i rinvenimenti di bombe e pezzi di artiglieria risalenti al secondo conflitto mondiale.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X