Giovedì, 15 Novembre 2018
COSENZA

Rete colabrodo, a Paola allacci abusivi e consumi non registrati

L’acqua è diventata quasi solo un costo per il comune. Nonostante l’ente negli anni abbia più volte studiato e avviato interventi progettuali per una captazione autonoma dalle sorgenti ancora oggi la gestione della risorsa idrica rappresenta un problema per le casse dell’ente a causa delle dispersioni e dell’evasione fiscale.

E così l’amministrazione comunale conta di sollevarsi dalle incombenze affidando ancora una volta il servizio all’esterno. Questa volta però con qualche accorgimento. Il comune non ci deve perdere.

L'edizione integrale dell'articolo è disponibile sull'edizione cartacea della Gazzetta del Sud - edizione di Cosenza.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X