Martedì, 26 Marzo 2019
stampa
Dimensione testo
EMERGENZA CASA

Dopo viale Mancini, i senzatetto di Cosenza occupano il tetto di palazzo dei Bruzi

cosenza, occupazione comune, senzatetto, Cosenza, Calabria, Cronaca
Comune di Cosenza

Dopo aver occupato, circa una settimana fa, il cantiere di viale Mancini, questa mattina si sono dati appuntamento a Palazzo dei Bruzi, riunendosi in protesta sul tetto perchè rischiano di ritrovarsi senza una casa a dopo aver bonificato due strutture abbandonate.

"Non ci sono soldi". Questa, in sintesi, la risposta che hanno ricevuto dalle istituzioni  i circa cinquanta senzatetto minacciati di sgombero che si sono presi cura di due stabili da anni abbandonati all’incuria e al degrado.

Li hanno ripuliti e trasformati in abitazioni, anche perchè di alloggi popolari, a Cosenza, non ne vengono assegnati da anni. Ancora nessuna soluzione per la loro emergenza abitativa, vivono nell’ex sede Aterp di via Savoia e nell’hotel Centrale di ìviale Giacomo Mancini  con l’incubo di essere allontanati da un giorno all'altro.

Il Tribunale ha infatti emesso due ordinanze di sgombero a seguito di un sequestro preventivo.  Il Comune di Cosenza ha proposto come soluzione il trasferimento in una struttura, una clinica per il recupero di tossicodipendenti nuova e mai entrata in funzione. Soluzione che però il comitato ritiene non idonea.

«Rimarremo ad oltranza qui nel Comune e uno di noi - ha detto uno dei componenti del Comitato - resterà sul tetto fino a quando non ci sarà proposta una soluzione dignitosa».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook