Venerdì, 23 Agosto 2019
stampa
Dimensione testo
L'INCHIESTA

Bancarotta fraudolenta e sospetti a Cosenza, i conti che imbarazzano Occhiuto

di
bancarotta fraudolenta, Feel srl, Mostre e Servizi di ingegneria, occhiuto indagato, Ofin srl, Oltrestudio srl, sindaco cosenza, Zenobia srl, Annunziata Occhiuto, Carmine Potestio, Mario Occhiuto, Cosenza, Calabria, Cronaca
Il sindaco di Cosenza, Mario Occhiuto

Mario Occhiuto è scivolato in un buco da 28 milioni di euro. Una voragine che rischia d'inghiottire pure le sue ambizioni di leader del centrodestra alle elezioni regionali d'autunno.

La cifra è messa nero su bianco nell'informativa del nucleo di polizia economico-finanziaria della guardia di finanza di Cosenza, coordinata dal colonnello Marco Grazioli, alla base dell'inchiesta in cui il sindaco bruzio è indagato per bancarotta fraudolenta quale amministratore e legale rappresentante della Ofin srl.

Assieme a lui - scrive la Gazzetta del Sud oggi in edicola - hanno ricevuto il provvedimento di chiusura delle indagini preliminari per lo stesso reato il socio della Ofin Carmine Potestio, in passato capo di gabinetto di Occhiuto al Comune, e la sorella del primo cittadino, Annunziata, diventata amministratore e legale rappresentante della società dopo l'uscita di scena del fratello eletto sindaco.

I finanzieri spiegano che le indagini hanno permesso di accertare come l'insolvenza della società fallita è riconducibile a una crescente crisi di liquidità dovuta a finanziamenti non restituiti da soci e società partecipate. E pure, ma in misura marginale, a cessioni di leasing sui beni aziendali considerate antieconomiche dagli investigatori.

La guardia di finanza affonda i colpi nell'informativa: «Mario Occhiuto, in costanza di un crescente debito nei confronti del Fisco, ha prestato garanzie e fideiussioni per importi molto consistenti alle società a lui riconducibili e non ha tenuto conto dei rischi di impresa delle società garantite». L’architetto respinge con vigore le accuse ed è certo di potere «dimostrare una condotta legittima».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook