Lunedì, 11 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
IL CASO

Castrovillari, acqua a intermittenza nella zona nord della città

di

«Meglio costruire qualche altro pozzo». È questa la necessità che emerge dalle disfunzioni idriche registrate nella zona nord della città. La recente chiusura notturna spinge un po' tutti verso un cauto ottimismo: non è ancora chiaro se la costruzione di un nuovo pozzo, passaggio effettuato recentemente dalla Sorical, ha risolto o meno il problema dell'approvvigionamento idrico a Castrovillari.

Tra via Polisportivo e Via Santi Medici, scrive la Gazzetta del Sud in edicola, vale a dire a monte del serbatoio di Monte Sant'Angelo, sono oltre 10mila gli abitanti che in questi giorni camminano sul filo del rasoio. Tra questi c'è soprattutto il consigliere comunale delle liste civiche di “Solidarietà e partecipazione”, Maria Antonietta Guaragna.

"L'estate - ha rilevato la Guaragna - sta per entrare nella fase di più calda, oserei dire cruciale, e non so se il problema è stato completamente risolto".

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook