Mercoledì, 19 Giugno 2019
stampa
Dimensione testo
POLIZIA

Disturbo alla quiete, attrezzature e strumenti sequestrati in 5 locali della movida di Cosenza

Attrezzature e strumenti musicali di cinque locali della movida cosentina, sono stati sequestrati ieri sera dalla polizia a Cosenza che ha eseguito un decreto di sequestro preventivo emesso dalla sezione Gip Santese del Tribunale di Cosenza, su richiesta della Procura della Repubblica, sostituto procuratore Cozzolino.

I locali coinvolti dal sequestro sono “Prima Di”, “Boogie Blues”, “Cheers”, “Piano B” e “Vintage Zone”. Ai titolari è stato contestato il "disturbo delle occupazioni e del riposo delle persone", continuato, poiché organizzando serate di intrattenimento musicale con l’utilizzo di strumenti sonori e non impedendo gli schiamazzi e il vociare degli avventori hanno disturbato il riposo e le occupazioni di una pluralità di persone. Numerose, infatti, sono state le lamentele dei residenti.

La misura cautelare punta a bloccare le conseguenze dannose del reato contestato ed è frutto di un’articolata attività investigativa nel corso della quale personale della Questura di Cosenza, Squadra di Polizia Amministrativa e della Sezione della Polizia Stradale ha eseguito accertamenti strumentali con l’ausilio dell’Arpacal per i rilievi dei livelli sonori.

Sono state, inoltre, sentite numerose persone come testimoni e queste dichiarazioni, insieme alle decine di segnalazioni giunte nel corso del tempo alla sala operativa della Questura di Cosenza, attraverso l’utenza 113, hanno supportato gli elementi emersi dagli accertamenti tecnici, consentendo al Giudice di motivare adeguatamente il decreto emesso ed eseguito dalla polizia.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook