Sabato, 14 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
CARABINIERI

L'omicidio a Fuscaldo, fermato un pensionato: sparatoria causata da dissidi tra vicini

Svolta nelle indagini sull'omicidio di Giuseppe Ramundo, il 52enne rimasto ucciso durante una sparatoria alla periferita di Fuscaldo.

I carabinieri del Comando provinciale di Cosenza hanno eseguito un provvedimento di fermo, emesso dalla Procura della Repubblica di Paola, a carico di Geppino Ramundo, di 66 anni, pensionato. Quest'ultimo non è non legato alla vittima da rapporti di parentela.

Dalle indagini condotte dai carabinieri hanno trovato conferma i sospetti già emersi ieri sulle responsabilità di Geppino Ramundo in merito all’omicidio, avvenuto al culmine di una lite per questioni di confini di terreni in relazione alle quali in passato i due avevano avuto altre discussioni.

Per commettere l’omicidio Geppino Ramundo avrebbe utilizzato una pistola calibro 7.65, risultata detenuta illegalmente, con la quale ha sparato contro la vittima tre colpi. Lo stesso Geppino Ramundo ha riportato, in circostanze da accertare, una ferita ad una gamba per la quale é stato ricoverato nell’ospedale di Paola.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook