Martedì, 15 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
AMBIENTE

Cosenza, via Popilia e Stella Cometa circondate dalla spazzatura

di

Una città spaccata in due (anzi in tre, se aggiungiamo al perimetro centrale del capoluogo anche le zone periferiche dove le discariche abusive abbondano: si guardi ad esempio alla strada ex 19 presa di nuovo in consegna dall'Anas, che passa da Donnici e arriva fino a Piano Lago) per quanto riguarda la raccolta differenziata.

Il grido d'allarme lanciato da Ecologia Oggi, che ha fatto partire una campagna di sensibilizzazione per sollecitare i cittadini a conferire i rifiuti giusti nei giorni assegnati, trova conferma negli scenari che danneggiano l'ambiente e deturpano il territorio.

I punti più critici sono due: l'ultimo lotto di via Popilia (nella prima striscia del popoloso quartiere non c'è traccia di rifiuti abbandonati, segno che la differenza ha avuto successo) e gli ex capannoni delle Fdc dove ha sede Stella Cometa. I sacchi di spazzatura (e non solo) abbondano.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud in edicola, edizione di Cosenza

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook