Domenica, 29 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Il crac della sanità nel Pollino con pochi medici in corsia
CASTROVILLARI

Il crac della sanità nel Pollino con pochi medici in corsia

di
castrovillari, sanità, Cosenza, Calabria, Cronaca
L'ospedale di Castrovillari

«Bisogna soltanto fare i concorsi». Il direttore dello “Spoke” di Castrovillari, Lello Cirone, dà una risposta quasi scontata in ordine allo stato di salute di un presidio che ha iniziato il nuovo anno coi soliti vecchi problemi. Sul cruscotto lampeggiano una serie di spie rosse: la carenza di personale incide sul futuro della Pediatria, della Rianimazione, della Broncopneumologia, Ortopedia ed il Pronto Soccorso.

Nel presidio medico si continua a lavorare in silenzio. I turni sono massacranti. Qualcuno aspetta almeno l'assunzione degli Oss. Al Ferrari sono presenti solo un terzo di quelli previsti dalla pianta organica del presidio sanitario del Pollino. E poi, c'è il problema dei problemi: non è stata trovata una soluzione all'apertura del nuovo blocco operatorio. Le quattro sale, quelle inaugurate nel 2012 dall'ex presidente della Regione, Giuseppe Scopelliti, continuano a rimanere chiuse, non utilizzabili dalle Unità Operative.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud in edicola, edizione della Calabria

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook