Venerdì, 14 Agosto 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Corigliano Rossano, mare inquinato a Faro Trionto: divieto di balneazione
I DISAGI

Corigliano Rossano, mare inquinato a Faro Trionto: divieto di balneazione

di

Carenza idrica e divieti di balneazione. All'insegna dei disagi entra nel vivo l'estate di Corigliano Rossano, su cui pesano anche i ritardi nell'organizzazione delle attività per la stagione balneare a causa delle limitazioni per il coronavirus. Sul fronte della balneazione arriva dall'Arpacal l'individuazione di un punto non conforme a Corigliano Rossano. Il Servizio tematico acque del Dipartimento provinciale Arpacal di Cosenza ha, infatti, trasmesso ieri al Comune di Corigliano Rossano, l'esito dei prelievi di campioni di acqua di balneazione prelevati in data 14 luglio.

Non conformi i valori relativi alla stazione di campionamento denominata “Faro Trionto” con sforamento del valore di Escherichia coli pari a 970 UFC/100 ml. (valore limite 500). Spetta ora al comune, come richiesto dall'Arpacal, comunicare all'Agenzia le misure di gestione intraprese, come l'individuazione delle cause di inquinamento, i programmi d'intervento, la rimozione delle cause, nonché le relative ordinanze sindacali di divieto alla balneazione per il tratto indicato.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud, edizione di Cosenza

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook