Domenica, 29 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca "Tangenti da un imprenditore", arrestato il sindaco di Celico Antonio Falcone
CONCUSSIONE

"Tangenti da un imprenditore", arrestato il sindaco di Celico Antonio Falcone

di
celico, corruzione, antonio Falcone, Cosenza, Calabria, Cronaca
Il sindaco di Celico, Antonio Falcone

Concussione: è questa l'accusa contestata al sindaco di Celico, piccolo centro della Presila cosentina, Antonio Falcone, eletto con una lista civica ispirata al centrosinistra.

I finanzieri del Nucleo di polizia economica e finanziaria, guidati dal tenente colonnello Michele Merulli, l'hanno ripreso mentre ritirava 1000 euro a titolo di tangente da un imprenditore aggiudicatario di un appalto nel piccolo comune.

Il provvedimento restrittivo nei confronti dell'esponente politico è stato firmato dal gip di Cosenza, Manuela Gallo, su richiesta del procuratore capo Mario Spagnuolo. Il sindaco Falcone avrebbe in precedenza  chiesto all'imprenditore altre somme di denaro e preteso pure la esecuzione di lavori di impiantistica nella sua nuova casa ancora in costruzione.

L'imprenditore, pressato dalle richieste, ha denunciato tutto a magistratura e forze dell'ordine facendo partire le indagini. Il primo cittadino è stato rinchiuso nel carcere cosentino Sergio Cosmai ma le investigazioni delle Fiamme gialle, dirette dal comandante provinciale Danilo Nastasi, continuano: agli atti vi sarebbero una serie di intercettazioni foriere di ulteriori sviluppi giudiziari.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook