Lunedì, 26 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Il calvario dei pazienti oncologici nel Cosentino, una testimonianza drammatica
SANITÀ

Il calvario dei pazienti oncologici nel Cosentino, una testimonianza drammatica

Una lettera-appello ai vertici della sanità calabrese per chiedere un cambio di tendenza nella gestione dei pazienti oncologici della provincia di Cosenza. Francesca Fuoco riporta la sua "drammatica" testimonianza di paziente costretta a spostarsi fuori regione per concludere "un iter salvavita".

"Con la presente chiedo aiuto affinché Vi interessiate a far emergere due gravissimi disagi: 1. il grave disagio di noi pazienti oncologici che dobbiamo affrontare lo spostamento in Ospedali fuori Regione per concludere un iter terapeutico salvavita. 2. la condizione di un valido professionista (Dott. Francesco Mollo) che suo malgrado vede svaniti anni di dedizione e sacrifici nella sanità calabrese perché costretto a non poter svolgere il proprio lavoro vistosi chiusa l'unità senologica presso "Ospedali riuniti iGreco" (Cosenza), nata per sopperire alle carenze strutturali del territorio calabrese.

L'edizione integrale dell'articolo è disponibile sull'edizione cartacea della Gazzetta del Sud - edizione di Cosenza. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook