Martedì, 20 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Sant'Agata d'Esaro, ragazza 23enne caccia un cinghiale
COSENZA

Sant'Agata d'Esaro, ragazza 23enne caccia un cinghiale

di

La caccia al cinghiale a Sant'Agata d'Esaro è molto praticata. E non solo dagli uomini. Nelle molteplici squadre di caccia, infatti, ci sono alcune donne tra le quali Immacolata Ierardi, 23 anni, che quale neo cacciatrice ha abbattuto al primo colpo un bel cinghiale.

Un ottimo risultato per la giovane, cosa che ha reso orgogliosa anche la sua squadra denominata della “Tavola rotonda”. La fierezza ha toccato principalmente per Salvatore Gallo, capo-caccia della squadra di cui faceva parte anche la figlia Rosina che ne è stata la prima iscritta. Quest’ultima, infatti, circa dodici anni addietro mise ko un cinghiale di ben 111 chilogrammi.

Una ricca preda quella cacciata dall’allora giovane 19enne, all’epoca anche lei alla sua prima battuta di caccia al cinghiale. Quella odierna insomma fa il paio con l’altra del 2008, per avere ragione – in entrambi i casi – dell’ungulato che ha una carne molto saporita e, al tempo stesso, viene cacciato anche in maniera selettiva.

Alla fine, quindi, pur in questo periodo d’emergenza sanitaria, c’è stata la gioia di parenti, amici e conoscenti con i grandi e dovuti complimenti giunti alla giovane cacciatrice che ha mostrato tutto il suo vanto posando in alcuni scatti fotografici insieme alla sua preda.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook