Giovedì, 26 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Coronavirus a Cosenza, il pronto soccorso dell'Annunziata ancora in affanno
SANITA'

Coronavirus a Cosenza, il pronto soccorso dell'Annunziata ancora in affanno

di

Il Covid-19 fa altre due vittime a Cosenza nel giorno in cui dall'Azienda ospedaliera annunciano l'attivazione di nuovi posti-letto (ora si contano 89 degenze Covid, 19 di terapia intensiva e 10 di subintensiva) e a Palazzo dei Bruzi con Esercito e Protezione civile si gettano le basi per la realizzazione nella nostra città di un ospedale da campo (il sindaco Mario Occhiuto per primo giovedì si era rivolto al dipartimento nazionale della Prociv chiedendo l'allestimento di una struttura a supporto del nosocomio cittadino).

All'Annunziata sono spirati un 83enne di Pietrapaola ricoverato giorno 9 a Geriatria e da qui trasferito a Rianimazione e una 72enne cosentina le cui condizioni si sono aggravate ieri pomeriggio. Il bollettino reso noto in serata dall'Asp e aggiornato alle 13 parla di 63 nuovi casi di cui di cui 8 in Pronto soccorso.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud in edicola, edizione di Cosenza

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook