Domenica, 17 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Omicidio a Cassano, sindacati: reagire insieme
CRIMINALITA'

Omicidio a Cassano, sindacati: reagire insieme

E' necessario contrastare la violenza ’ndranghetista ed affermare la legalità, per difendere gli investimenti in via di realizzazione dalle mire della criminalità, a iniziare dal cantiere del terzo megalotto della Ss 106
Cosenza, Cronaca
L'intervento di Cgil Pollino-Sibaritide-Tirreno, Cisl Cosenza e Uil Cosenza

«Oggi più che mai bisogna reagire insieme, Istituzioni, parti sociali, Chiesa, società civile per contrastare la violenza ’ndranghetista ed affermare la legalità, per difendere gli investimenti in via di realizzazione dalle mire della criminalità, ad iniziare dal cantiere del terzo megalotto della S.S. 106». Lo affermano in una nota congiunta i segretari generali della Cgil Pollino-Sibaritide-Tirreno, Giuseppe Guido, della Cisl di Cosenza, Giuseppe Lavia e della Uil di Cosenza, Roberto Castagna«È ancora una volta emergenza criminalità – proseguono – in un territorio che ha grandi potenzialità economiche, nel quale si avvia a realizzazione un investimento fra i più importanti del Paese. L’agguato di oggi a Cassano, segue altri agguati ed altri fatti di sangue, segnali inquietanti. Come già fatto, in occasione degli ultimi fatti di sangue, esprimiamo piena fiducia nell'azione della Magistratura e delle forze dell’ordine, continuando a chiedere un rafforzamento degli organici, che dopo tanti annunci restano drammaticamente sottodimensionati. Nella Sibaritide serve una grande attenzione – concludono i segretari generali di Cgil Pollino-Sibaritide-Tirreno, Cisl Cosenza e Uil Cosenza – perché è indubbio che ci siano appetiti e mire criminali e ci siano ampie connivenze da smantellare».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook