Sabato, 23 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Cosenza, vaccinazioni: l’Asp chiede l’intervento dell’Esercito
PERSONALE SANITARIO

Cosenza, vaccinazioni: l’Asp chiede l’intervento dell’Esercito

di
Si spera in un supporto logistico-organizzativo extra da parte dello Stato

A Cosenza, la vaccinazione del personale sanitario va avanti e nelle prossime sulla base dell’accordo siglato alla Regione che prevede la somministrazione della prima dose a operatori sanitari e sociosanitari appartenenti ad altre categorie (pressioni ieri erano state fatte dai presidenti degli odontoiatri delle cinque province) dovrà subire per forza di cose un’accelerazione. A breve toccherà pure a una prima fascia della popolazione residente. Per questo motivo l’Asp ha trasmesso una formale richiesta alla Regione Calabria per ottenere con urgenza un supporto logistico-organizzativo-sanitario dell’ospedale da campo dell’Esercito Italiano, al fine di garantire la regolare e capillare somministrazione del vaccino anti-Covid 19». La richiesta che si riferisce alla fase per la vaccinazione della popolazione si è resa necessaria considerato che l’Asp, nell’area urbana di Cosenza e Rende, «non dispone di uno stabilimento ospedaliero e che non è possibile garantire nella medesima sede, sia la somministrazione che lo stoccaggio temporaneo per un massimo di 5 giorni, come da linee guida, per il vaccino Pfizer-Biontech». Una richiesta analoga era stata avanzata giorni fa anche dal sindaco Mario Occhiuto.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook