Sabato, 23 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Disservizi postali a Fuscaldo, piovono le segnalazioni
DISSERVIZI

Disservizi postali a Fuscaldo, piovono le segnalazioni

Le lamentele dell’utenza sul tavolo dell’ex sindaco Gravina che sta guidando il movimento “Fuscaldo Europa”

Poste, disagi, disservizi e lamentele. Il movimento politico Fuscaldo Europea - guidato dall'ex sindaco Davide Gravina - sta ricevendo numerose segnalazioni dai cittadini residenti per la situazione in cui versano gli uffici postali. In pochi giorni sono state raccolte centinaia di firme. Innanzitutto si avanza richiesta di installazione del Postmat a Fuscaldo Paese. «Ci domandiamo che senso possa avere un ufficio postale che distribuisce la famose carta “Banco Posta” e poi costringe i clienti a fare decine di chilometri per effettuare prelevamenti». Serve inoltre il potenziamento dell’ufficio postale: «è necessario mantenere due unità lavorative giornaliere affinché il servizio non si tramuti in disservizio per la comunità (basta pensare ai recenti pensionamenti). I depotenziamenti registrati in altre realtà del comprensorio stanno provocando preoccupazione. Ricordiamo che la comunità ha perso negli ultimi anni, in un territorio comunale molto vasto - il terzo in assoluto per dimensioni territoriali del Tirreno cosentino - l’ufficio postale di Scarcelli e l’ufficio postale di Cariglio». Infine a Fuscaldo Marina nella sede centrale si registrano lunghe code le quali con maggiore personale e strumenti diversi - considerando il Covid 19 - potrebbero essere notevolmente ridotte con effetti benefici per i clienti. Alla marina si potrebbe quindi istituire il turno pomeridiano: «rappresenterebbe un segnale di grande attenzione di Poste Italiane nei confronti di una comunità bisognosa di vedere migliorati i servizi di pubblica utilità».

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook