Sabato, 23 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Scuola, a Cosenza servono test e soprattutto vaccini per il rientro in sicurezza
DIDATTICA

Scuola, a Cosenza servono test e soprattutto vaccini per il rientro in sicurezza

di
Ieri il ritorno in classe di Elementari e Medie tra dubbi e timori, sindacati d’accordo sulla necessità di mettere da parte la Dad. Ma...
cosenza, didattica in presenza, scuole, Cinzia Guercio, Enzo Groccia, Francesca Guarasci, Cosenza, Cronaca
Pareri discordanti sul rientro degli alunni nelle classi per la didattica in presenza

Il giorno del rientro. Traffico, genitori preoccupati e bambini felici. Elementari e Medie ieri sono tornate a scuola tra dubbi e timori. Il tavolo tecnico coordinato dal prefetto Cinzia Guercio sta lavorando per il rientro, puntando a limitare anzitutto gli assembramenti all’esterno degli istituti. Mentre resta aperta la partita trasporti, poiché mancano i soldi per riorganizzarli a dovere.
«La didattica a distanza e in presenza sono due cose completamente diverse, ed è evidente che i ragazzi cominciano a sentire il peso di questi mesi a casa. Purtroppo, lo ribadiamo, il problema non è la sicurezza nelle scuole ma quello che avviene all’esterno», commenta la segretaria provinciale della Uil Scuola Francesca Guarasci che chiede tamponi al personale della scuola per agevolare il rientro in classe. Simile la posizione della Cisl Scuola, spiegata dal numero uno provinciale Enzo Groccia: «Se si ritiene possibile una corsia preferenziale di vaccinazione per il personale della scuola, si parta subito con una seria programmazione. L’87% dei docenti si è detto disponibile a vaccinarsi. Il secondo grado deve rientrare in classe il più possibile protetto e senza l’ansia del contagio; oggi ci sono già molti docenti che operano nei laboratori o con i ragazzi disabili. In un piano programmato per tempo e seriamente, tutti i professori e il personale che sistematicamente viene a contatto con gli studenti dev’essere coperto da misure anticontagio come il vaccino».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook