Mercoledì, 23 Giugno 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Terme Luigiane, il 17 febbraio proseguirà la restituzione dei beni
L'INTERVENTO

Terme Luigiane, il 17 febbraio proseguirà la restituzione dei beni

I sindaci Tripicchio e Rocchetti: vogliamo tutelare i lavoratori ed è per questo, che, al termine delle operazioni, lavoreremo al completamento del bando per l'affidamento della subconcessione del servizio termale
restituzione beni, terme luigiane, Francesco Tripicchio, Vincenzo Rocchetti, Cosenza, Cronaca
La protesta dei lavoratori davanti alle Terme Luigiane

I sindaci di Acquappesa e Guardia Piemontese, rispettivamente Francesco TripicchioVincenzo Rocchetti, non mollano e annunciano che il 17 febbraio procederanno con le attività di acquisizione dei beni del compendio termale.
«Dopo i deplorevoli e incresciosi episodi di violenza, verificatisi il 5 febbraio, allorquando un agente della Polizia Locale è stato costretto alle cure mediche, abbiamo interrotto - hanno affermato i due primi cittadini - le operazioni, al fine di tutelare l'ordine pubblico. Le operazioni di apprensione, ad ogni modo, vanno avanti ed allo scopo di facilitarle, ci appelliamo al buon senso della Sateca e dei suoi legali rappresentanti, affinché tutto avvenga in maniera bonaria. Qualora, ancora una volta, la società decida di proseguire con atteggiamenti poco consoni, acquisiremo, unilateralmente, i predetti beni: falegnameria e magazzino materiale officina, laboratorio Pura, deposito laboratorio Pura, sorgenti termali e relativo piazzale, stabilimento San Francesco ed area esterna comprensiva di vasche (porzione non ancora acquisita, uffici amministrativi, unitamente a tutta l’area residuale del compendio con eventuali immobili non utilizzati, lì insistenti. Abbiamo perso troppo tempo! Vogliamo tutelare i lavoratori ed è per questo, che, al termine delle operazioni, lavoreremo al completamento del bando per l'affidamento della subconcessione del servizio termale. Il nostro obiettivo - hanno concluso Tripicchio e  Rocchetti - è quello di tutelare i livelli occupazionali, rilanciare il comparto delle Terme Luigiane e porre fine al monopolio».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook