Martedì, 19 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Cosenza, scontro in aula tra il boss Pino e l’ergastolano Ruà
L'UDIENZA

Cosenza, scontro in aula tra il boss Pino e l’ergastolano Ruà

di
Duplice omicidio Lenti-Gigliotti: la Corte di assise in trasferta a Roma per procedere al confronto tra i due imputati
confronto, Franco Pino, Gianfranco Ruà, Cosenza, Cronaca
I cadaveri di Francesco Lenti e Marcello Gigliotti coperti dai lenzuoli

Un confronto tra due ex amici. L’ex boss Franco Pino, detto “occhi di ghiaccio” e il suo ex luogotenente Gianfranco Ruà, ergastolano e in carcere ininterrottamente dal 1995. Entrambi sono comparsi davanti alla Corte di assise di Cosenza spostatasi in trasferta a Roma. La scena è stata quella del processo istruito per far luce sull’assassinio di Francesco Lenti e Marcello Gigliotti, avvenuto a Rende nel lontano 1986. Lenti venne decapitato e Gigliotti ammazzato a colpi di arma da fuoco. Per il duplice delitto Ruà è stato già condannato a trent’anni in primo grado con rito abbreviato insieme con Gianfranco Bruni, pure lui vecchio appartenente alla cosca guidata da Pino. L’ex boss, invece, è imputato davanti all’Assise come mandante del crimine insieme con Francesco Patitucci, ritenuto all’epoca appartenente alla cosca che era impegnata in una guerra di mafia con i gruppi Pranno-Perna e Vitelli.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

 

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook