Mercoledì, 21 Aprile 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Pasqua amara a Rogliano, tra assembramenti e incursioni... in auto
CARABINIERI

Pasqua amara a Rogliano, tra assembramenti e incursioni... in auto

di

Pasqua amara per chi riteneva di trascorrerla in piena libertà, trasgredendo le prescrizioni anti Covid. I carabinieri della compagnia di Rogliano, in attuazione delle indicazioni del comando provinciale, nel quadro di un’intensa attività di controllo sul territorio del Savuto, hanno accertato, tra sabato e lunedì di Pasquetta, numerose violazioni ai divieti di assembramento e di spostamento anche all’interno del proprio comune di residenza in mancanza di comprovate esigenze. Già nel tardo pomeriggio di sabato, i militari della stazione di Grimaldi, a seguito di segnalazioni di diverse persone di passaggio, cono intervenuti in località Parco della foce, in una campagna del territorio grimaldese, mentre era in corso un picnic all’aperto, con tavola apparecchiata, cibi e bevande in abbondanza. Nessuno indossava la mascherina. Gli uomini in divisa hanno proceduto ad elevare ai presenti, otto giovani d’età compresa tra i 21 e i 26 anni, le sanzioni pecuniarie previste per il mancato rispetto della causa di necessità per lo spostamento all’interno del proprio comune, per l’inosservanza al divieto di assembramento e all’obbligo di indossare i dispositivi di protezione individuali. Lunedì pomeriggio, nel centro storico di Rogliano, i carabinieri hanno notato alcune persone entrare ed uscire da una cantina, situata in un vicolo di corso Umberto. All’interno, hanno verificato la presenza di una decina di persone, tra cui qualche anziano, intente a giocare a carte, a consumare cibi e bevande e, qualcuno, a fumare sigarette, in assembramento e senza mascherine. Anche per questi contravventori è scattato immediatamente il verbale da 400 euro a persona, elevato dai militari dell’Aliquota Radiomobile di Via Eugenio Altomare. Successivamente, sia nella notte di domenica che in quella di lunedì, sempre a Rogliano, altre sanzioni sono state applicate nei confronti di diverse persone per violazioni del coprifuoco notturno. Nel pomeriggio del lunedì di Pasquetta, i carabinieri della stazione di Parenti, in collaborazione con i loro colleghi di Rogliano, hanno sorpreso un gruppo di cinque persone, tutte già note alle forze dell’ordine per le proprie molteplici vicende giudiziarie, che, a bordo di un’unica autovettura, girovagano tra le località Spineto del comune di Aprigliano e quella di Bocca di Piazza del comune di Parenti, senza giustificato motivo. Di conseguenza, è stata loro contestata la sanzione pecuniaria sia per lo sconfinamento ingiustificato in altro comune, sia per il mancato rispetto del divieto di assembramento vigente per le persone non conviventi anche a bordo di autoveicoli. I controlli nei confronti dei luoghi di ritrovo delle persone di tutte le età, come è stato reso noto dal comando della locale compagnia dell’Arma, proseguiranno a ritmo serrato anche nei prossimi giorni, al fine di scoraggiare ulteriori comportamenti lesivi della salute pubblica.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook