Lunedì, 27 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Muore in ospedale il padre della veggente di Mirto Crosia. Aperta un'inchiesta
IL CASO

Muore in ospedale il padre della veggente di Mirto Crosia. Aperta un'inchiesta

di
Sul decesso di Antonio Biasi, 78 anni, aperta un’inchiesta dalla Procura di Cosenza

Una morte inaspettata. Antonio Biasi, 78 anni, di Mirto Crosia è deceduto all’ospedale dell’Annunziata di Cosenza il 26 luglio scorso. Era stato ricoverato nel più grande nosocomio dell’area settentrionale della regione perché affetto da problemi renali. Durante la degenza per due volte pare abbia perso l’equilibrio, mentre si trovava in reparto, riportando delle contusioni. Poi, il quadro clinico s’è aggravato con una successiva emorragia celebrale cui è seguito il decesso.
I familiari hanno appreso di quanto accaduto solo per telefono, nel senso che una delle figlie ha chiamato in ospedale per avere notizie e le è stato detto che il padre era morto. Comprensibile lo sconcerto. I congiunti del pensionato hanno segnalato il caso alla magistratura inquirente sollecitando verifiche al fine di accertare eventuali responsabilità mediche legate a possibili condotte di tipo colposo-omissivo. Il procuratore capo, Mario Spagnuolo, ha aperto immediatamente una inchiesta, affidando il caso al pubblico ministero Mariangela Farro. Il pensionato era molto conosciuto e benvoluto a Mirto Crosia anche perché era il padre di Anna Biasi, la veggente che ormai da decenni è famosa per aver un rapporto speciale di fede con la Madonna.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook