Lunedì, 27 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Interruzione della dialisi ad Amantea, l’ira dei familiari dei malati
SANITA'

Interruzione della dialisi ad Amantea, l’ira dei familiari dei malati

di
Amantea, servizio interrotto a causa della mancanza d’acqua. Partiti ed esponenti politici: fare chiarezza

Un punto di rottura nel già compromesso rapporto con la comunità locale, stanca di dover assistere ad una gestione a distanza o saltuaria che non può adeguarsi ad una realtà complessa e diversificata come quella nepetina.
L’interruzione del turno pomeridiano di dialisi, avvenuto nel pomeriggio di venerdì, per la mancanza di acqua è cosa assai grave che non ha mai avuto luogo nella storia recente del Poliambulatorio amanteano. L’ente comunale e la Commissione straordinaria avrebbero messo in luce il meglio dell’incapacità e del pressapochismo. Amantea, da alcuni giorni, soffre della mancanza d’acqua, come del resto è sempre avvenuto in estate. L’ufficio tecnico comunale, con una nota pubblicata e diffusa sulle reti sociali, aveva avvisato la popolazione che l’acqua sarebbe stata chiusa nelle ore notturne, così da consentire il ricarico dei serbatoi.
Ma la realtà delle cose sembra essere molto diversa rispetto allo scenario ipotizzato dal Municipio. In alcuni quartieri periferici l’acqua è venuta meno già da una decina di giorni, senza che nessuno potesse porvi rimedio. In tale contesto, ovviamente, ne ha fatto le spese anche il Poliambulatorio che, giorno dopo giorno, ha visto ridursi la propria autonomia idrica.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook