Sabato, 16 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Praia a Mare, caso Sebillo: dopo 18 anni la famiglia vuole la verità
L'UDIENZA

Praia a Mare, caso Sebillo: dopo 18 anni la famiglia vuole la verità

di
Il giudice ora deciderà se riaprire le indagini
processo, tribunale paola, Luigi Sebillo, Cosenza, Cronaca
Luigi Sebillo

«Non bisogna archiviare la speranza». È la richiesta avanzata dai legali della famiglia di Luigi Sebillo al gup del Tribunale di Paola nel corso dell’udienza preliminare. Ieri mattina, davanti al giudice Rosamaria Mesiti è tornata nelle aule di giustizia la vicenda del ragazzino che il 23 febbraio del 2003 non fece più ritorno a casa.
Il quindicenne quel tragico giorno era uscito per andare a pesca e si trovava su una barca nelle acque antistanti l’Isola di Dino. Luigi Sebillo andato a trascorrere una giornata in mezzo al mare, che era la sua grande passione, con un amico. Ma da quel giorno non fece più ritorno a casa e da quel momento i suoi genitori non hanno avuto mai più notizie di lui. Nell’immediatezza dei fatti, furono avviate le ricerche del quindicenne. Lo cercarono per mare e per terra, ma di lui nessuna traccia.

Leggi l'articolo completo  sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook