Domenica, 22 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Corigliano, 9 vigili indagati per truffa: il TdL rigetta i domiciliari
IN TRIBUNALE

Corigliano, 9 vigili indagati per truffa: il TdL rigetta i domiciliari

di
Restano liberi i nove indagati, tra cui dirigenti e agenti della Polizia Municipale di Corigliano-Rossano, accusati a vario titolo di truffa ai danni dello Stato e falso in atti pubblici
Cosenza, Cronaca

Restano liberi i nove indagati, tra cui dirigenti e agenti della Polizia Municipale di Corigliano-Rossano, accusati a vario titolo di truffa ai danni dello Stato e falso in atti pubblici. Tribunale del riesame di Catanzaro, infatti, ha sciolto la riserva e rigettato la richiesta di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari.

Dopo l’udienza che si era tenuta mesi addietro i giudici di Catanzaro quindi non hanno accolto il ricorso della Procura di Castrovillari, che chiedeva l’annullamento dell’ordinanza con cui, l’11 maggio 2021, il Gip di Castrovillari aveva respinto la richiesta di applicazione di misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti dei vigili Leonardo Aurelio, Raffaella Federico, Domenico Forte, Antonio Giardino, Angela Lo Prete, Marcello Milione, Antonio Sapia e del segretario generale Paolo Lo Moro, applicando la misura interdittiva della sospensione dall’esercizio di un pubblico ufficio per 3 mesi nei confronti del solo Pietro Pirillo.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook