Sabato, 10 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca A Cosenza medici, infermieri e Oss in ginocchio all’Annunziata
CRISI ORGANICO

A Cosenza medici, infermieri e Oss in ginocchio all’Annunziata

di
Personale carente nonostante le promesse di Regione e Azienda ospedaliera. Tra le figure mancanti pure tecnici di radiologia e ostetriche. Sei organizzazioni sindacali proclamano lo stato di agitazione

Reparti accorpati e servizi inadeguati. L’emergenza innescata dalla pandemia non è servita a svegliare le istituzioni. Solo bandi e promesse. Così il personale è insufficiente, quello in servizio scoppia e gli ammalati soffrono per un motivo in più. L’Annunziata è allo sbando. E le organizzazioni sindacali al termine di un’assemblea che si è svolta nella biblioteca dell’Azienda ospedaliera si è vista costretta a proclamare lo stato di agitazione. Alla riunione c’erano i segretari aziendali di Nursing, Cisl, Uil, Fials ed Fsi Usae che a breve chiederanno un incontro con il prefetto per discutere delle varie problematiche. I sindacati hanno sottolineato i problemi dovuti all’accorpamento di più reparti, l’insufficienza di infermieri, Oss, tecnici di radiologia, ostetriche, le prossime scadenze di tanti contratti a tempo determinato.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook