Mercoledì, 06 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Cosenza, droga e alcol ai minorenni. L’Ugl chiede interventi
LA NOTA

Cosenza, droga e alcol ai minorenni. L’Ugl chiede interventi

Il sindacato esprime preoccupazione. Troppi accessi in ospedale nel fine settimana

Ci sono numeri, come quelli dei minorenni che fanno uso di alcol e droghe, che sfuggono all’aritmetica dell’attualità e si fa fatica a incasellarli nei tabulati delle statistiche sociali. Si fa finta di non vedere, di non sentire, di occuparsi d’altro, con l’illusione che il problema non esista o che sia abbastanza circoscritto. «In pochi – fanno notare dalla segreteria provinciale dell’Ugl – riescono a tenere il conto dei minorenni che, specie nel fine settimana, arrivano in pronto soccorso alticci quando non proprio al limite del coma etilico o, in altre occasioni, in preda ai deliri dovuti all'assunzione di sostanze». C’è un mondo che va in frantumi (specie nei fine settimana) e «nessuno finora – sottolineano dall’Ugl – s’è abbassato a raccoglierne i cocci». Le insidie ormai sono ovunque. «La droga – sottolinea la nota dell’organizzazione sindacale – s’insinua con sempre maggiore prepotenza nei luoghi di ritrovo serale e all’alcol si accede con sempre maggiore facilità vista la diffusione dei distributori automatici o la superficialità di alcuni titolari di locali che non chiedono l’età agli assuntori di cocktail a base di superalcolici».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud – Cosenza

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook