Giovedì, 11 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Marina di Sibari e Laghi scambiate per discariche
DEGRADO

Marina di Sibari e Laghi scambiate per discariche

Cassano, rifiuti abbandonati nelle due località balneari. Nel centro storico il fenomeno è stato arginato

Si potrebbe dire che all’inciviltà non c’è mai fine o che la mamma degli incivili è sempre incinta. Proprio con l’arrivo dell’estate infatti, sono comparse due piccole micro-discariche abusive sulla strada che collega i Laghi di Sibari a Marina di Sibari che deturpano l’immagine del territorio. Un triste accadimento avvenuto proprio con l’arrivo della bella stagione. Mentre in città, grazie al lavoro fatto nei mesi scorsi, grazie alla videosorveglianza e alle multe comminate, il fenomeno dell’abbandono di rifiuti è quasi sparito, succede che ancora si verifichino episodi di questo tipo.
Tra i Laghi e Marina, però, ignoti sfruttando il fatto che la zona spesso è poco trafficata hanno abbandonato materiali da risulta di lavori edili. Vicino a degli alberi e attaccati al canale che costeggia la strada sono spuntati mattoni, materassi, sacchi di cemento vuoti, resti di bottiglie di detersivo utilizzato per le pulizie, secchi di pittura, tubi di ferro e altro materiale derivati da interventi di edilizia derivato da interventi recenti su edifici e stabili previsti, con ogni probabilità, con l’arrivo dell’estate per preparare le abitazioni in vista delle vacanze. Il tutto accumulato proprio sul ciglio della strada e, quindi, visibile a tutti. Un atto inqualificabile, soprattutto dal punto di vista ambientale e del decoro urbano, arrivato in un periodo che segue di poco l’inizio della bella stagione.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook