Venerdì, 09 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Cosenza, idonei ma ignorati da Asp e Ao: gli Oss nella trincea regionale
LA PROTESTA

Cosenza, idonei ma ignorati da Asp e Ao: gli Oss nella trincea regionale

di

Non si arrendono i 675 candidati giudicati idonei che compongono la graduatoria del concorso per operatori socio-sanitari definita dalla procedura indetta dall’Asp di Cosenza nel 2017 e conclusasi nel 2021.
Dopo che i primi 24 candidati erano stati assunti in base alla disponibilità offerta dal concorso, infatti, la graduatoria è rimasta immobile nonostante – e questa è la principale delle rimostranze – ci sia esigenza di coprire, in tutta la Calabria, centinaia di posti per Oss.
Per tornare a far sentire la propria voce, alcuni degli idonei si sono riuniti nel piazzale della Cittadella regionale, ieri, reclamando l’attenzione del presidente Occhiuto e del dipartimento Sanità: «Oltre ai primi 24, altri 100 circa sono stati assunti successivamente anche da altri aziende – ha spiegato Vincenzo Truglia, idoneo in posizione 623 della graduatoria –. Vogliamo quindi che la graduatoria continui a scorrere e sia utilizzata su tutto il territorio regionale. I fabbisogni regionali ci dicono che in un paio d’anni dovremmo essere tutti assorbiti, sempreché questi fabbisogni vengano applicati».
Anziché utilizzare la graduatoria, alcune amministrazioni sanitarie calabresi hanno fatto ricorso ad avvisi di selezione, ignorando, di fatto, il diritto acquisito dagli idonei attraverso il superamento del concorso.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook