Mercoledì, 01 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Cosenza, installato un sensore per rilevare i parametri di inquinamento
AMBIENTE

Cosenza, installato un sensore per rilevare i parametri di inquinamento

Il sindaco Franz Caruso: “Diamo seguito al progetto Smart Cities Lab”.
“E’ stato installato in città, nei giorni scorsi, un dispositivo di rilevamento dei parametri di inquinamento atmosferico ed acustico e dei dati meteo. Ciò al fine di valutare e analizzare lo stato dell’ambiente che ci circonda e, laddove dovesse rendersi necessario, intervenire tempestivamente con iniziative mirate”. E’ quanto afferma il sindaco Franz Caruso con riferimento al posizionamento di un sensore presso gli spazi esterni degli uffici comunali del settore 8 Ambiente, finalizzato a misurare valori di particolato solido (PM10 e PM2.5), rumore ambientale, velocità e direzione del vento, pressione atmosferica, temperatura, radiazione solare e precipitazioni.
“Con questo dispositivo – sostiene il Primo Cittadino di Cosenza- è stato implementato un Sistema IoT di monitoraggio dei parametri ambientali, nell'ambito del progetto “Smart Cities Lab” al fine di migliorare la qualità ambientale che, come peraltro rilevato dall'ultimo report di Ecosistema Urbano22, vedevano Cosenza tra la 25ma e la 48ma posizione".
Nel Comune di Cosenza, facente parte del Sasus, sono, dunque, entrate nel vivo le attività del Progetto Smart Cities Lab, realizzato in seno al Bando POR Calabria FESR FSE 2014‐2020 “Sostegno alla generazione di soluzioni innovative a specifici problemi di rilevanza sociale, anche attraverso l’utilizzo di ambienti di innovazione aperta come i Living Labs”. Nelle ultime settimane, in particolare, i partner di progetto, le aziende e  way Enterprise Business Solutions s.r.l., DLVSystem s.r.l., e IoG Technology s.r.l., insieme all'Università della Calabria rappresentata dai dipartimenti DIMES e DEMACS e dal Liaison Office d'Ateneo, in un rapporto di sinergie e collaborazioni curato dal vicesindaco ed assessore all’ambiente Maria Pia Funaro e dal Presidente della Commissione LLPP, Concetta De Paola,  hanno intensificato la propria attività di sperimentazione e di trasferimento tecnologico con l’implementazione di un sistema IoT per l’acquisizione dei parametri di inquinamento atmosferico, inquinamento acustico e dati meteo.
"Abbiamo dato seguito ad un progetto che ci consentirà di monitorare i parametri relativi alla qualità dell’aria – afferma il vicesindaco Maria Pia Funaro – in un’ottica di miglioramento della salubrità ambientale. I dati vengono indirizzati verso appositi server che, anche attraverso tecniche innovative di Intelligenza Artificiale e nuove soluzioni tecnologiche, elaborano una serie di modelli utili ad attività di monitoraggio e di supporto di eventuali decisioni da assumere, anche in termine di mobilità sostenibile”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook