Questo sito contribuisce all’audience di Quotidiano Nazionale

Castrovillari, in attesa dell’atto aziendale il “Ferrari” annega nei disagi

La denuncia del consigliere regionale Laghi. Reparti a mezzo servizio e personale al minimo

Sanità territoriale in attesa del nuovo atto aziendale della Regione. I dubbi, ma soprattutto le incertezze del capogruppo consigliare “De Magistris Presidente”, Ferdinando Laghi, sono dettate dall'andamento complessivo delle Unità Operative, tra l'altro sempre alle prese con la necessità di vedersi rafforzati gli organici per dar modo ai pochi dirigenti medici di programmare un futuro sostanzialmente certo.

«Dato che si parla del nuovo Atto Aziendale – ha spiegato il consigliere regionale Ferdinando Laghi – l’attuale ripartizione territoriale dei Distretti sanitari tra l’area Esaro-Pollino e Costa jonica va assolutamente ribadita e mantenuta, rispettando l’inquadramento storico che è anche quello più funzionale. La politica – ha aggiunto – non spadroneggi continuando a far guasti, sui diritti e sui bisogni dei cittadini. E mentre la sanità pubblica si scopre sempre più in crisi, quella privata, non sta certo a guardare». Riflettori puntati anche sull'Emodinamica. Il suo funzionamento si concentra per sole 6 ore al giorno «Anziché 24 su 24 – rileva il capogruppo – tanto da dare troppo poche garanzie di efficace e tempestivo intervento per chi è colpito da un infarto. È quanto succede all’ospedale di Castrovillari, per carenza di personale – esordisce Laghi. Mentre ormai da diversi giorni la Risonanza magnetica della locale Radiologia è ferma per infiltrazioni d’acqua nei locali!».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

Digital Edition
Dalla Gazzetta del Sud in edicola

Scopri di più nell’edizione digitale

Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale.

Leggi l’edizione digitale
Edizione Digitale

Caricamento commenti

Commenta la notizia