Sabato, 19 Settembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Rende, centro storico trasformato in set cinematografico
FILM

Rende, centro storico trasformato in set cinematografico

cinema, rende, Cosenza, Calabria, Cultura
L'attrice Vanessa Incontrada è nata a Barcellona nel 1978

Ieri mattina sono iniziate le riprese al centro storico di Rende del film “Ostaggi”. Un film di Eleonora Ivone, tratto dall'omonima piecè teatrale scritta da Angelo Longoni che ha come protagonisti Vanessa Incontrada, Gianmarco Tognazzi, Elena Cotta, Francesco Pannofino, Alessandro Haber, Jonis Bascir. Le riprese del film dureranno fino ai primi di ottobre. Ostaggi è prodotto da FenixEntertaiment Spa in associazione con Wake Up e sarà realizzato con un budget di 1,5 milioni di euro, di cui 16.000 finanziati dalla Calabria Film Commission.

E proprio la produzione e gli attori sono stati accolti dall'assessora alla Cultura di Rende Marta Petrusewicz che ha augurato a tutti un buon lavoro e tagliato la torta di un primo ciak che vedrà la Città di Rende proiettata prossimamente nel grande schermo. Soddisfatto il sindaco di Rende che ringrazia la produzione “per aver scelto la nostra città. Il cinema è veicolo fondamentale per la promozione del nostro territorio e sinceramente vedere tante professionalità questa mattina nel nostro centro storico è stato un bel vedere”. Il sogno e la grande sfida, quella di ripopolare il centro storico, da parte dell'amministrazione Manna va avanti. E va avanti con una serie di iniziative culturali molto interessanti. Non solo cinema. Una spinta importante tra arte, musica, artigianalità artistica e mostre la sta dando Emilio Natalizio. Il maestro rendese che ha la sua sede dell'Accademia d'Arte liutaia proprio nel cuore del centro storico ha ricevuto in questi giorni la visita dell'attrice teatrale Liliana Vallasciani. Attrice che nella capitale è anche organizzatrice di mostre e eventi è rimasta molto colpita dalla visita al borgo antico: “sono entusiasta di questi 5 giorni trascorsi a visitare la città di Rende. Ho riscoperto un centro storico che merita di essere valorizzato e inserito al centro anche di interscambi culturali”.

La città di Rende con il suo borgo antico è pronta anche, alla fine di questa pandemia, ad ospitare il primo concorso internazionale di liuteria. Ed è lo stesso Natalizio ad annunciarlo: “il concorso sarà organizzato in collaborazione con L'Anail (associazione nazionale liuteria artistica italiana) e patrocinato dal Comune di Rende. Voglio ricordare che il primo a credere in questa rinascita della liuteria in città è stato il sindaco Manna. E adesso siamo pronti a raccogliere i frutti di progetti portati avanti da anni”. Il centro storico dunque al centro delle attenzioni mediatiche e del rilancio. Sarà la volta giusta?

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook