Venerdì, 06 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
SANITÀ

Asp di Cosenza incagliata tra i debiti, contenzioso da 800 milioni

di
asp cosenza, debiti, sanità, Cosenza, Calabria, Economia
Gli uffici dell'Asp di Cosenza

Ottocento milioni di euro di contenzioso. E un bilancio consuntivo - quello del 2018 – che nessuno vuol firmare. In mezzo commissari che si dimettono a raffica, uno dopo l'altro: l’ultima a lasciare sarà, il dieci dicembre prossimo, Erminia Pellegrini.

L'Azienda sanitaria provinciale di Cosenza è ormai una nave incagliata tra i debiti.

Lo scenario è familiare a tutta la sanità regionale sfregiata da anni di sperperi, incongruenze e iniziative finanziarie creative. Alcuni esempi? Ecco quelli cosentini: l’iscrizione in bilancio di crediti sopravvalutati e inesigibili; la mancanza di cognizione dei beni mobili e immobili di proprietà dell'Azienda; la pendenza di pignoramenti per 103 milioni di euro azionati utilizzando, a volte, il medesimo titolo esecutivo. Eppoi decine di milioni destinati a saldare parcelle legali, interessi di mora ed a garantire pagamenti doppi e tripli per via di astute cessioni di crediti. Un disastro.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud in edicola, edizione della Calabria

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook