Sabato, 28 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Cosenza, il flop dei saldi estivi “minacciati” dalla crisi economica e dal Covid
ACQUISTI

Cosenza, il flop dei saldi estivi “minacciati” dalla crisi economica e dal Covid

di
Le famiglie sono in difficoltà e non hanno la possibilità di spendere come in passato

È tempo di primi bilanci. Da circa quindici giorni è iniziato il consueto appuntamento con i saldi estivi, i primi post-pandemia senza alcuna restrizione in cui i consumatori possono muoversi liberamente senza ingressi contingentati ed uso di mascherine nei negozi: un elemento che forse porterà molte più persone a scegliere di acquistare in luoghi fisici anziché online.
Ma la corsa ad accaparrarsi l’“affare” difatti non c’è stata. Guerra, tensioni sulle materie prime, caro bollette, inflazione, numero di contagi elevato e ora anche il rischio di una crisi politica frenano l’economia e la propensione al consumo. Le famiglie sono in forte difficoltà e con limitata capacità di spesa per cui comprano lo stretto necessario. La fotografia non è confortante. Negozi semi deserti con curiosi che entrano ma poi non comprano. Sono poche le persone che dall’inizio degli sconti passeggiano con gli acquisti. «Il ritorno alla normalità post-pandemia avrebbe dovuto spingere in alto le vendite – commenta un commerciante. Invece pesa l’incognita sulla propensione di spesa delle famiglie, spaventate dal caro-bollette e dallo spettro di nuovi aumenti delle materie prime in autunno. Una situazione peggiore rispetto quella di un anno fa. Tra le cause sicuramente ci sono anche i troppi contagi da Covid provocati dalle varianti Omicron e il caldo eccessivo» – aggiunge.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook