Lunedì, 16 Settembre 2019
stampa
Dimensione testo
LA MOZIONE

Pd calabrese, Oliverio resiste nel fortino ma l'accerchiamento prosegue

di

Armadi aperti nel Pd calabrese. Volano gli stracci da giorni. Oliverio, però, non si piega, resiste nel suo fortino, sicuro della protezione dei suoi pretoriani rimasti con lui. L'onda d'urto investe tutte le correnti e rischia di scatenare una guerra con risvolti drammatici in vista delle regionali.

Ma lo strappo è profondo e i nemici del governatore continuano ad ammassare truppe sulla linea di confine. L'ultima dichiarazione di guerra è stata sottoscritta da 11 esponenti dell'assemblea nazionale del Pd. Dentro ci sono nomi del partito di ieri e di oggi decisi a sostenere la scelta del Nazzareno contro Oliverio: «Bisogna prendere atto che il Pd ormai è isolato. La Calabria chiede un cambio di metodo e di prospettiva».

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud - edizione di Cosenza in edicola. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook