Lunedì, 27 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Recovery Plan, Bevacqua: le statali 107 e 18 priorità calabresi
INFRASTRUTTURE

Recovery Plan, Bevacqua: le statali 107 e 18 priorità calabresi

«Il collegamento adeguato fra Tirreno e zone interne delle due province di Cosenza e Crotone, non è stato finora posto in maniera forte e incisiva»
cosentino, infrastrutture, strade statali, Domenico Bevacqua, Cosenza, Politica
Uno scorcio della strada statale 107

“Se è vero che il Recovery Plan rappresenta il cardine dello sviluppo per i prossimi anni, il dibattito sulla destinazione delle risorse dovrebbe aprirsi anche in Calabria. Noi lo abbiamo fatto subito, rimarcando le mancanze, all’interno della Missione Infrastrutture del Piano, in relazione all’Alta Velocità Ferroviaria. Oggi, intendo sollevare la questione della messa in sicurezza e dell’ammodernamento della 107 Paola-Crotone”. È quanto dichiara il Capogruppo PD in Consiglio regionale, Mimmo Bevacqua, che così prosegue: “La 107 presenta tutte le caratteristiche per rientrare in quegli investimenti indicati come centrali dal Piano nazionale: quelli, cioè, finalizzati a invertire i fenomeni di depauperamento demografico e socioeconomico dei territori meno collegati, fungendo da fattore di coesione territoriale. Il collegamento adeguato fra Tirreno e zone interne delle due province di Cosenza e Crotone, non è stato finora posto in maniera forte e incisiva: noi riteniamo che meriti un’attenzione primaria, anche perché corrisponde in pieno a quel riequilibrio infrastrutturale che il Piano nazionale prevede come prioritario. Così come nella medesima direzione si porrebbe la realizzazione delle opportune varianti sulla Statale 18 per evitare il pericoloso attraversamento dei centri abitanti e garantire una velocizzazione in sicurezza dei tempi di percorrenza. Una discussione più puntuale, ma di certo non meno importante, richiede la 106 ionica, con il terzo megalotto finanziato e avviato e il completamento organico non sufficientemente definito”. “Sono questi – conclude Bevacqua - i temi seri di cui la politica calabrese deve dimostrarsi capace di occuparsi. Magari lasciando da parte le luminose discese in campo di improbabili salvatori della patria”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook